Studenti

 

LOGICA…MENTE – avvio corso di Matematica Classi Prime

Il Modulo PON LOGICA…MENTE rivolto a studenti in difficoltà con la Matematica inizia a partire da martedì 19 giugno 2018. Si ricorda che è possibile ancora iscriversi seguendo le modalità già illustrate e comunque reperibili nel sito. Si segnala ai genitori l’importanza della frequenza per rafforzare le competenze logico-matematiche utili per un successo formativo nel proseguo del percorso scolastico. Il modulo avrà un richiamo nei giorni immediatamente precedenti alle prove di recupero dell’ultima settimana di agosto. L’attestato di partecipazione sarà rilasciato solo a coloro che frequenteranno il 75% delle ore previste. Di seguito il calendario previsto, che comunque potrà essere suscettibile di piccole variazioni:

Martedì 19 giugno 2018 dalle ore 09.00 alle ore 12.00
Venerdì 22 giugno 2018 dalle ore 08.30 alle ore 12.30
Sabato 23 giugno 2018 dalle ore 08.30 alle ore 12.30
Martedì 26 giugno 2018 dalle ore 09.00 alle ore 12.00
Giovedì 28 giugno 2018 dalle ore 09.00 alle ore 12.00
Martedì 03 luglio 2018 dalle ore 14.00 alle ore 16.30
Giovedì 05 luglio 2018 dalle ore 14.00 alle ore 16.30
Martedì 28 agosto 2018 dalle ore 08.30 alle ore 12.30
Mercoledì 29 agosto 2018 dalle ore 08.30 alle ore 12.30

 

Opportunità formative periodo estivo. Proroga scadenze

Il nostro istituto è felice di potere presentare alle famiglie alcune importanti opportunità formative interamente finanziate con il Fondo Sociale Europeo per favorire l’inclusione e promuovere il successo scolastico. Si tratta di 4 moduli che si svolgeranno in estate, di 30 ore ciascuno, rivolti esclusivamente ai nostri studenti. La scadenza per la presentazione delle domande è prorogata al 18 giugno 2018

Allegato: Lettera ai genitori

 

Progetto: Da Stranieri a Cittadini

La classe 2 C afm ha partecipato al progetto “da stranieri a cittadini” in collaborazione con il CPIA di Pordenone con l’obiettivo dell’integrazione degli stranieri, attraverso la conoscenza di alcuni valori della Costituzione Italiana, e la promozione dell’apertura verso gli altri. Gli allievi hanno realizzato delle foto che rappresentano il valore dell’accoglienza e della pace. Queste le foto più significative:

  • Mappamondo e le mani: Le mani delle donne si prendono cura e proteggono il mondo;
  • Bandiera italiana, costituzione e stretta di mano: Il rispetto dei diritti umani sancito dall’ordinamento sarà garanzia di pace e di integrazione

 

Festival dell’economia diTrento: Successo del Mattiussi

C’erano Marco Santarossa  della 5C ART e la professoressa Dani Bravin a rappresentare il Mattiussi al Festival dell’Economia di Trento, una manifestazione prestigiosa e importante che ci ha visto protagonisti grazie alla lodevole prestazione di Marco (in foto mentre viene premiato da Tito Boeri) al concorso EconoMia in cui è risultato vincitore il mese scorso, garantendosi un premio in denaro e la partecipazione al Festival. Un panel di esperti, provenienti anche dalle più prestigiose università del mondo, per un totale di 218 relatori e 69 moderatori che hanno animato 104 eventi del programma. Sono state 94 le dirette web, di cui 25 in lingua inglese, grazie alle quali è stato possibile seguire il Festival in tutto il mondo.  120 le scuole superiori che hanno partecipato al concorso EconoMia in rappresentanza di tutte le Regioni. 20 i vincitori premiati, di cui 7 dalla Lombarda, 4 dal Friuli, 3 dal Veneto, 2 dalla Puglia, 1 dal Trentino, 1 dalla Liguria, 1 dal Piemonte e 1 dalla Campania. 

 

Inseguendo Odorico … On Stage

I protagonisti di questa emozionante avventura sono stati i nostri quaranta ragazzi, che con grande emozione loro e nostra, sono saliti per la prima volta sul palco per presentare in forma divertente e scanzonata, le fatiche affrontate da novembre a maggio per ripercorrere le tappe di Odorico Mattiussi  nel suo viaggio in Oriente, settecento anni fa. Tra il pubblico i consiglieri regionali Alessandro Basso e Chiara Da Giau, l’assessore  alla cultura del comune di Pordenone Pietro Tropeano,  ma anche collaboratori ed esperti che sono stati alleati preziosi nella ricerca delle informazioni e per dare consigli a iniziare dall’ex-Mattiussi Paolo Cicconofri, Carlo Scaramuzza, Antonio De Biasio, Don Alessandro Tracanelli, Andrea Appi, Giancarlo Stival, Riccardo Reale, e l’instancabile Walter Arzaretti.

I ragazzi – affiancati dalle professoresse Francesca Benetazzo e Sabrina Parutta, coadiuvate da Anna Polon e Ramiro Besa, oltre che dalla bibliotecaria Cristina Perich e dalle docenti Paola Mores, Francesca Presotto, Federico collaoni e Loris Tissino – in questi mesi hanno dedicato tempo, impegno e passione per la messa a punto di documenti, elaborati grafici, testi teatrali, video e musiche per la rappresentazione andata in scena il 31 maggio al mattino per l’istituto, con replica al pomeriggio per i genitori. Le attività sono il prodotto di un progetto incentrato sulla figura di Odorico Mattiussi, finanziato dalla regione con bando Giovani FVG, che ha voluto rendere protagonisti gli studenti attraverso modalità didattiche innovative, quali il project-based learning.

Al termine della replica i ragazzi hanno dichiarato:” Lavorare insieme ci ha fatto crescere non solo nelle conoscenze, importantissimo, ma nel dare spazio a nuove amicizie e nell’imparare a tener duro fino alla fine, anche quando la stanchezza e gli altri impegni scolastici ci mettevano sotto pressione”. Il viaggio sulle orme di Odorico non è concluso: ci sono ancora diversi materiali che devono vedere la luce. Il prossimo appuntamento è presso la sala consigliare del Comune di Pordenone per un riconoscimento ufficiale da parte del Sindaco. Nelle foto alcuni momenti dello spettacolo.

 

 

Visita al Corriere della Sera

Una giornata nella redazione storica di uno dei quotidiani più prestigiosi d’Italia, il Corriere della Sera. E’ stata questa la bellissima esperienza che hanno potuto fare gli allievi delle classi 4A RIM e 4BAFM dell’TSSE “O.Mattiussi”, di Pordenone, accompagnate dai professori Giuseppe Rivaldo e Rita Biancifiori. A Milano, in via Solferino 26, alla sede del Corriere della Sera, un palazzo storico tenuto perfettamente si respira aria di cultura attenta a ciò che accade ogni giorno. Il menabò viene ancora disegnato a mano e i redattori si riuniscono due volte al giorno per discutere sulle notizie e sulle scelte da fare per realizzare il giornale. Questo giornale, che comprende anche la Gazzetta dello Sport, è uno dei giornali più antichi d’Italia. Sopravvissuto anche all’epoca fascista, dopo la seconda Guerra mondiale ha accompagnato la nascita e lo sviluppo dell’Italia democratica. Tra le sue pagine oltre alla cronaca e alla cultura, quest’ultima arricchita anche dall’inserto La lettura, c’è la pagina dedicata all’ economia. Gli allievi del Mattiussi, in classe, spesso leggono soprattutto questa pagina e la commentano con l’aiuto dei loro docenti. I ragazzi hanno potuto parlare con i giornalisti del Corriere e hanno potuto visitare la sala principale della redazione, tappezzata con le prime pagine dei giornali, che “trasudava di storia vissuta”.
Nicole Cosmo, Raul Guiotto

 

Partono i nuovi percorsi formativi IFTS FVG

Sono ai blocchi di partenza i percorsi gratuiti di Istruzione e Formazione Tecnico Superiore (IFTS) cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo attraverso il POR FVG.
I percorsi IFTS sono gratuiti ed hanno la durata di 800 ore (480 in aula, 320 in stage). Richiedono la frequenza obbligatoria al 70% delle ore/corso per poter accedere all’esame ed aver diritto alla Certificazione di Specializzazione Tecnica Superiore (livello EQF IV) e al riconoscimento di CFU da parte delle Università di Udine e Trieste. Al sistema IFTS del Friuli Venezia Giulia è dedicata la piattaforma web www.formazioneiftsfvg.it dove gli interessati potranno trovare tutte le informazioni e dettagli in merito ai corsi e alle modalità di iscrizione e selezione. 

 

Corsi di preparazione Test di ammissione Area Sanitaria

L’Associazione Universitaria “A. Rosmini” di Udine organizza i pre-corsi di preparazione al test d’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia e Professioni Sanitarie . Le lezioni e le esercitazioni si svolgeranno dal 20 agosto 2018 al 24 agosto 2018, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, presso l’Aula Magna Kolbe del polo medico, in piazzale Kolbe 4 a Udine.I corsi sono gratuiti, tranne per i materiali di studio (dispense e libri di esercitazioni, per le quali sarà chiesto un contributo non superiore ai 10€), e sono aperti a tutti, con priorità di iscrizione agli studenti del quinto anno. E’ possibile iscriversi tramite il sito web www.rosminiudine.it a partire dal 20 giugno 2018 e fino ad esaurimento dei 300 posti disponibili.

 

Vinci un Tutor: Alessandro Barcellona ha vinto!

È il nostro Alessandro Barcellona il primo classificato del concorso Vinci un Tutor, organizzato dal Rotary club di Pordenone.  Alessandro, che vediamo in foto premiato dall’ assessore alla cultura Tropeano, si è aggiudicato 600 euro e un tutor d’ eccezione: Giampaolo Zuzzi, imprenditore pordenonese e presidente onorario del Pordenone calcio. Complimenti ad Alessandro da parte della Dirigente scolastica e di tutto l’istituto!

 

Progetto Voce Donna 2018

La restituzione fatta dai ragazzi e dalle ragazze che si sono formati grazie ad un corso tenuto dalle educatrici di Voce donna, la dott.ssa Maria Elena Tagliapietra e la dott.ssa Jessica Mattiuz, ha coinvolto oltre un centinaio di allievi dell’ITSSE “O.Mattiussi”. Infatti, 4 classi, contemporaneamente, hanno approfondito, per due ore, la tematica inerente i diritti delle donne e contro la violenza . Sono stati fatti vedere video, spezzoni di film, sono stati proposti giochi sul linguaggio di uso comune per riflettere su come si veicolano i modi di pensare e purtroppo i pregiudizi. Gli allievi hanno così scoperto che anche nei proverbi, nei modi di dire spesso si annidano preconcetti sulla donna e sull’uomo. Le classi 3BAFM,4AAFM.4C ART, e 3ARIM si sono appassionate e coinvolte nella discussione proposta dai loro coetanei, e hanno scoperto che a partire dalla convivenza in aula si possono modificare i propri atteggiamenti e modi di fare. Il rispetto per la donna nasce dai comportamenti di ogni giorno e dal superamento dei pregiudizi che a volte accettiamo in modo inconsapevole